TEATRO DELLA COMUNITA’: TUTTO ESAURITO AL LAURO ROSSI A MACERATA

 

Di Stefano e Khabarova

Il festival “Così vicino così lontano Macer/azione Atto XI”, organizzato dall’Anmic Macerata e diretto dall’attore e regista di cinema e teatro Marco Di Stefano e dalla danzatrice e coreografa Tanya Khabarova, si è concluso ieri sera con il tutto esaurito al teatro Lauro Rossi.

E’ andato in scena l’evento principale del festival, il Teatro della Comunità, uno spettacolo scritto, diretto ed interpretato dai cittadini. I 55 partecipanti si sono improvvisati registi, attori e scenografi e hanno dato vita, in quindici giorni di prove, a storie e personaggi con un attento lavoro sul corpo, sullo spazio, sulla memoria emotiva, sui sogni e desideri.

Lo spettacolo, dal titolo “Gli angeli”, è stato un grande successo ed ha regalato divertimento e risate, ma anche molti spunti di riflessione. Il tutto è stato reso ancora più intenso dalla partecipazione del Coro Sibilla di Macerata.  

 Il festival, sostenuto e patrocinato dal Comune di Macerata, quest’anno è stato dedicato a Mario Squarcia, il “poeta dei Sibillini”, recentemente scomparso, ed è stato reso omaggio alla sua forza e alla sua tenacia: non ha perso la voglia di scrivere nemmeno quando la SLA gli ha impedito di muoversi. Ieri è stata donata una targa al fratello Renzo.

 Tra gli spettacoli anche “Somnambules and the 7 deadly sins” di e con Tanya Khabarova e Yael Karavan e “900. Un viaggio lungo una vita e ¼” dell’attore e mimo Giorgio Rossi. E ancora, la presentazione del libro “Poliziotto” di Nicola Longo. Per acquistare il libro, si può scrivere a tdellacomunita@gmail.com .


Salva nei preferiti il permalink. Commenti disabilitati

Commenti disabilitati.